titolo
VAL GARDENA - OTTIMO RISULTATO DEI NOSTRI RAGAZZI
23/05/2015 - VAL GARDENA - OTTIMO RISULTATO DEI NOSTRI RAGAZZI

Ottima prestazioni di una formazione giovanile dell'U.S. Calavino a Santa Cristina in Val Gardena al centro sportivo " Camp Mulin da Coi " dove ha partecipato alle selezioni del GAZZETTA CUP 2015 nella categoria "Young2003/2004".
VAL GARDENA - Si tratta del più grande torneo di calcio d'Italia per ragazzi dai 9 ai 12 anni, organizzato dalla Gazzetta dello Sport con la collaborazione del Centro Sportivo Italiano. Le varie fasi regionali definiscono la griglia dipartecipanti alla finale nazionale che si disputerà allo stadio Olimpico di Roma. La squadra Esordienti 2003/04 dei mister Renzo e Vittorio ha giocato mercoledì 13 maggio il turno di qualificazione, superando il Salorno per 3 a 1 e pareggiando con la Juventus Bolzano, guadagnandosi brillantemente l'accesso alla fase finale. Domenica 17 maggio sono saliti in Val Gardena con un pullman per roseguire il torneo, accompagnati al seguito da un buon numero di genitori, che hanno apprezzato il fantastico paesaggio a ridosso di stupende montagne e la gioiosa atmosfera con 32 squadre distribuite in due categorie. La squadra ha disputato un girone a quattro, dove si qualificava al girone finale solamente la prima in classifica. Vinte le prime due partite con Gardenia e Laives, i ragazzi sono arrivati allo scontro decisivo contro il Neugries. Partita equilibrata decisa da un gol scaturito da una sfortunata deviazione di un nostro giocatore che ha spiazzato l'incolpevole portiere. Passato il successivo momento di delusione si sono gustati da spettatori le avvincenti fasi finali e le premiazioni che hanno visto sul palco anche il giocatore del Calavino Alessandro Odorizzi, premiato come miglior giocatore del torneo nella categoria Young. Entrambe le giornate hanno regalato momenti di emozioni e di soddisfazioni, per l'impegno calcistico mostrato, ma soprattutto per il comportamento maturo, educato e responsabile dei ragazzi sul terreno di gioco e negli spazi esterni. Uno degli obiettivi primari della società sportiva Calavino.

Daniele Faes